GBT

PERCHè FM DENTAL UTILIZZA GBT

Il protocollo GBT è la moderna seduta di igiene orale professionale.

Non viene più messa al centro la detartrasi ma prima di tutto vi è una suddivisione specifica dell’intera seduta.

FM Dental è lo studio dentistico a Biella che attua questo protocollo su ogni paziente in cura presso la struttura che si trova in Via Tripoli 10.

Le motivazioni che ha spinto lo studio dentistico ad iniziare l’utilizzo della tecnica GBT sono 2:

  1. Massimo comfort garantito al paziente
  2. Prevenzione e profilassi garantita al 100%

Si può riassumere in questi passaggi:

  1. Diagnosi e controllo infezioni
  2. Localizzazione
  3. Motivazione
  4. Air flow
  5. Perio flow
  6. Piezon
  7. Controllo finale
  8. Richiamo

DIAGNOSI E CONTROLLO DELLE INFEZIONI

  • aggiornamento anamnesi medica dello stato di salute generale del paziente
  • Valutazione del rischio carie
  • Sondaggio parodontale ed esame
  • Sciacquo con collutorio alla clorexidina 0.12% + antivirale (nel nostro studio utilizziamo collutorio certificato GUM con principio attivo antibatterico ed antivirale secondo tecnologia cpc
  • Utilizzo optagate (apribocca che dona maggiore comfort al paziente durante l’intera seduta)

LOCALIZZAZIONE

La localizzazione consiste nel tracciare attraverso un reagente colorante la presenza del biofilm batterico all’interno del cavo orale. Il biofilm batterico è costituito da sostanze nutritive, residui di cibo e batteri.

Questa manovra permette sia all’operatore ma soprattutto al paziente di poter capire lo stato e l’efficacia della sua igiene orale domiciliare. In questo modo si hai una maggior visione della presenza di placca e motivazione a migliorare la cura della propria bocca a casa.

Per l’operatore “colorare” il biofilm batterico permette di eseguire una manovra di igiene orale professionale più accurata perché utilizzerà, in seguito, le polveri solo dove c’è presenza di placca, quindi solo dove è necessario.

MOTIVAZIONE

La motivazione è un passaggio chiave del protocollo GBT.

Una volta applicato il rilevatore di placca è possibile capire quali sono le zone di maggior ritenzione e sporche.

In questa fase vengono riviste le tecniche di spazzolamento e gli ausili interdentali, atto a correggere eventuali abitudini scorrette.

AIR FLOW

Dopo la fase di counselling inizia la seduta di rimozione della placca, macchie e tartaro giovane.

Vengono usate principalmente due tipi di polveri: glicina ed eritritolo. Queste polveri permettono di rimuovere i residui su tutto il cavo orale: denti naturali, restauri, impianti dentali, protesi, apparecchi fissi e mobili, lingua, solco gengivale (fino a 4 mm).

In questo passaggio vi è ormai l’abitudine nel nostro studio dentistico di NON utilizzare la polvere classica al bicarbonato.

Le sue caratteristiche fisiche considerate troppo abrasive sullo smalto del dente farebbero perdere il concetto prima citato della MININVASIVITA’.

PERIOFLOW

Per rimuovere biofilm batterico nelle tasche parodontali da 4 a 9 mm viene utilizzato un inserto Perioflow dedicato. La caratteristica che lo distingue dal classico Air Flow è la composizione dell’ugello finale, la modalità di utilizzo e la conseguente fuoriscita del getto di polvere.

Questo passaggio permette di ridurre il rischio di Parodontite nel paziente grazie alla disinfezione delle tasche.

PIEZON

Attraverso tecnologia NoPain viene utilizzato uno strumento ultrasonico in grado di rimuovere i depositi duri di tartaro cristallizzati sulla parete dei denti.

Il nostro studio offre una varietà di strumenti ed inserti in grado di poter gestire alla perfezione ogni tipo di caso clinico con la massima professionalità, accuratezza e risultato.

CONTROLLO FINALE

Dopo aver rimosso tutta la placca ed il tartaro, l’operatore, è in grado di poter distinguere in maniera efficiente e precisa eventuali siti cariosi sospetti. Ultimo passaggio, non per importanza, è l’applicazione topica di gel al fluoro volta a rimineralizzare lo smalto dentale.

RICHIAMO

Il paziente viene dimesso e viene fissato l’appuntamento di richiamo a seconda dell’esigenze e situazione di gengive e denti.

Il protocollo EMS raccomanda/consiglia richiami cadenzati in:

  • Paziente sano, ogni 6 mesi
  • Paziente ortodontico, ogni 3 mesi
  • Paziente parodontopatico (o Piorrea), ogni 3-4 mesi
  • Paziente in gravidanza, ogni 3 mesi
  • Paziente geriatrico, da 3 a 6 mesi

“Per la salute e il comfort dei nostri pazienti scegliamo e pretendiamo sempre il meglio!”

Per ulteriori informazioni o per fissare appuntamento puoi chiamarci o compilare il form: https://www.dentistaabiella.it/contatti/

Ricordiamo che l’appuntamento di Prima Visita Odontoiatrica è gratuita.

FM Dental